Tweet and Travel

18 Febbraio 2019

, , ,

Mes Objets de Charme

Con un semplice fil di ferro, Sara Stefanini racconta storie, condivide attimi di poesia e magia

Fiori, mongolfiere, cloche e persino un circo con tanto di pizzi e stoffe d’antan: mi sono innamorata a prima vista delle storie raccontate da Mes Objets de Charme con un semplice fil di ferro. Dietro a questo brand c’è Sara Stefanini. Fotografa e amante del brocante, ma anche artigiana, mamma e donna digital.

mes-objets-de-charme-photo-sara-stefanini.jpg
Mes Objets de Charme (Ph: Sara Stefanini)

Su Instagram racconta storie, su Etsy vende i suoi oggetti in fil di ferro, su Facebook tiene una vetrina di prodotti con la patina di un tempo. E con le sue mani crea poesie, così come attraverso la fotografia. Ho avuto il piacere di incontrarla, e mi ha raccontato qualcosa in più su di lei e sulla sua storia.

Quali sono le tue passioni?

Ci sono molte cose che mi appassionano: la fotografia, l’handmade e gli oggetti vintage. Tutti rappresentano un aspetto di me e di quello che amo e difficilmente potrei rinunciare anche solo a uno di loro. Ma adoro anche correre, fare sport (anche se con la mia vita piena passa sempre in secondo piano), i viaggi e leggere.

Se ti dico fil di ferro cosa ti viene in mente?

Il fil di ferro è un materiale povero e apparentemente senza anima, ma è molto duttile, lo si può plasmare, creando storie e oggetti meravigliosi. Per me il fil di ferro è poesia, un altro modo per raccontare favole.

mes-objets-de-charme-ph-sara-stefanini2
Mes Objets de Charme (Ph: Sara Stefanini)

Come è nata la tua passione per gli oggetti in fil di ferro?

Mi è sempre piaciuto creare piccoli oggetti, credo sia un retaggio dei miei nonni materni che erano capaci di fare tutto da soli. Avevano un ristorante a Milano, mia nonna cucinava, ma era anche bravissima a cucire, ricamare e tappezzare. Mio nonno era in grado di fare meraviglie con il legno. La mia passione per il fil di ferro è nata in Francia, dove ho vissuto per un certo periodo: qui scoprii questo materiale povero e pian piano iniziai a lavorarlo. Inizialmente si trattava di piccoli oggetti, poi con il tempo sono diventati sempre più grandi e tridimensionali.

Quanto tempo impieghi a realizzare un oggetto in fil di ferro?

Dipende soprattutto dalla grandezza e dalla complessità. Da poche ore a una mattinata per gli oggetti piccoli, da una giornata a più giorni per gli oggetti grandi, come la giostra, il circo e i rami.

mes-objets-de-chame-ph-sara-stefanini
Mes Objets de Charme (Ph: Sara Stefanini)

A quale tua creazione sei più legata?

Il circo è la prima creazione che ho amato più di tutte, la sua magia mi incanta. Me lo immagino pieno di luci e musica. E poi i rami di fiori: sono piccoli attimi di poesia, elogio alla primavera e i suoi profumi. Sono molto complicati da realizzare, ma mi danno così tante soddisfazioni che faranno sempre parte dei miei lavori.

Come è nata la tua passione per la fotografia?

La mia passione per la fotografia è iniziata 20 anni fa frequentando circoli fotografici prima e, in un secondo momento, lavorando in uno studio fotografico. Ho collaborato per diversi anni con un paio di studi fotografici, ci occupavamo prevalentemente di matrimoni. Da qualche anno, invece, mi occupo del mio brand Mes Objets de Charme e fotografo i miei oggetti. All’inizio non è stato facile perché da ritrattista quale sono non riuscivo a ottenere foto che mi piacessero, ma la pratica e il tempo sono sempre ottimi alleati. A breve partirà il mio nuovo progetto riguardante il mondo della fotografia: mi occuperò prevalentemente di fotografare per creativi e artigiani, raccontando attraverso la fotografia le meravigliose storie che ci sono dietro il loro lavoro e i loro oggetti.

Un'altra tua passione è il vintage: quali gli oggetti a cui sei più legata?

Il vintage è una vera e propria mania... vendo gli oggetti che trovo perché devo giustificare il mio essere accumulatrice seriale! Ma onestamente sono più quelli che finisco per tenere per me che quelli che decido di vendere. Non ho oggetti in particolare a cui sono legata, tutto quello che ha carattere e una bella patina antica, che io chiamo charme, attira la mia attenzione.

Follow my travel tips:
INSTAGRAM @tweetandtravel

Antonella Machet

JOURNALIST and STORYTELLER - Sono una giornalista e creo contenuti per siti web, social media e materiali promozionali. Mi piace raccontare storie con le parole, ma anche cogliere atmosfere magiche con la macchina fotografica.
https://tweetandtravel.com/2019/02/18/mes-objets-de-charme/Mes Objets de Charme
  • Condividi:

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti

0 comments on “Mes Objets de Charme”

Tweet and Travel

Iscriviti alla newsletter per accedere alla Tweet And Travel Map.
accedi ora
© 2020 Tweet and Travel - Privacy Policy - Brand & Web Design Miel Café Design - Illustrator Dalit Pessach
crossmenuchevron-down