Tweet and Travel

12 Settembre 2019

, , , ,

Colombini Manufatti, Milano

Un laboratorio di stile, decorazione e restauro. Così Simona definisce il suo atelier Colombini Manufatti in zona Isola a Milano

A decoration and restoration laboratory. This is how Simona defines her Colombini Manufatti atelier in the Isola area of Milan.

Un giorno chiesi a Simona di mandarmi alcune foto del suo laboratorio. Mi mandò un video tramite WhatsApp con un po’ di cosine super carine. Si era dimenticata di togliere il volume, e in sottofondo sentii la sua voce canticchiare le note della canzone ‘Sparring Partner’ di Paolo Conte. E mi mise subito allegria: “Ci siamo trovate!” pensai. E così iniziò uno scambio di messaggi fino al giorno, non distante, in cui finalmente visitai il suo laboratorio.

colombini-manufatti-decorazioni-murali-milano.jpg

Immaginatevi un cortile defilato in zona isola. Un portone in ferro battuto. Mobili restaurati, curiosités e un campionario di tessuti stampati a mano. Ad aspettarmi Simona Colombini e i suoi mille volti. Quello di restauratrice (dare nuova vita a mobili vintage è una sua passione), di decoratrice (le sue decorazioni murali fatte con i rulli anni ’30 sono da urlo), di pittrice (la passione per la pittura - e gli occhi - arrivano dal nonno paterno Arturo). In una parola? Un’artista a tuttotondo. Figli d’arte (suo padre è un noto produttore discografico e paroliere), Simona si occupa anche di decorare strumenti musicali e della verniciatura a gommalacca per chitarre (un lavoro tremendamente difficile, che richiede tanta dedizione e precisione).

colombini-manufatti-tessuto-stampato-a-mano.jpg

Il mio colpo di fulmine? I rulli decorativi vintage! Stelline, forme geometriche, fiori e le mie tanto amate stelle alpine: una volta utilizzati per le “faux tapisserie”, i rulli sono oggi usati da Simona non solo per decorare i muri, ma anche per impreziosire tessuti, dai cotoni ai lini, fino alle sete. E così nascono cuscini, tende, borse, grembiuli, runner e paralumi.

motivi-rulli-vintage.jpg

Colombini Manufatti, come lo conosciamo oggi, nasce nel 2011, “ma è un progetto che è nato negli anni e che ha messo insieme un po’ tutto il mio vissuto” racconta Simona. “Ho iniziato a dipingere a 8 anni, ma poi ho studiato lingue. Ho lavorato in case editrici e agenzie di comunicazione pubblicitaria. Il mio destino mi ha poi portata in Toscana. Qui ho apprezzato i ritmi lenti e ho inaugurato il mio primo laboratorio, avvicinandomi all’intaglio e alla scultura. Ho lavorato il ferro e il cemento, e ho iniziato a sperimentare le decorazioni murali. Poco dopo ho lavorato come Assistente alla scenografia per la televisione francese (per il programma ‘Combien ça coûte?’), imparando a creare una scenografia. In Colombini Manufatti c’è un po’ di tutto questo, anche se poi mi sono focalizzata su alcuni punti: la consulenza per l’interior design e la decorazione con i rulli vintage”.

colombini-milano.jpg

Il suo laboratorio vanta 70 rulli vintage, dalla stampa più barocca a quella più geometrica: “Spesso combino un paio di disegni insieme. Oltre alle decorazioni murali, mi occupo di impreziosire i tessuti. E utilizzo i tessuti naturali perché solo così posso garantire il colore. Il lino, quello tessuto a telaio, è tra i miei preferiti” spiega Simona.

I 3 consigli per valorizzare le pareti di casa?

  1. Lo zoccolo è indispensabile per ridurre le dimensioni delle pareti quando queste ultime sono molto alte. Oppure lo consiglio sempre in bagno per facilitare la manutenzione.
  2. I colori: quali scegliere? In tutta la casa consiglio di scegliere 3 colori che insieme possano funzionare. Il mio colore è il color temporale, dal blu ai verdi con dentro punte di grigio e argento. Sì anche ai pastelli… E quali evitare? Ci sono dei colori impegnativi, come per esempio i rossi e i gialli. Da utilizzare eventualmente per una parete o per alcuni dettagli. No ai colori netti e violenti.
  3. No alla stanza completamente decorata, a meno che non sia un guardaroba o un bagno. Allora si può decorare anche il soffitto, e diventa una scatoletta all’inglese.

simona-colombini-milano.jpg

Come definiresti il tuo stile? Mi dicono tutti che nel mio stile c’è della Francia (e ci ho lavorato), della campagna (i 10 anni in toscana). Lo definirei come uno stile eclettico che mixa vintage e contemporaneo. Mi piace il pezzo vecchio in un contesto moderno.

Cosa non ti piace? Non amo molto gli spazi decorati con tanto ottone, tanto plissé, tante frangette… E non sopporto proprio le cose finte, come ad esempio i mobili di La Maison Coloniale. Detesto lo shabby, mi si arriccia lo stomaco.

Quali sono stati i tuoi maestri? Uno dei miei più grandi maestri è stato il mio ‘Papo’, ingegnere romano, un uomo che si dilettava nel ‘fai da te’. Io facevo da garzone, gli passavo gli attrezzi.

colombini-manufatti-cuscini.jpg

Il tuo sogno nel cassetto? Una bella casa in campagna, con un bel giardino e un grande salotto con camino, un po’ vicino al mare, dove organizzare dei workshop con i miei allievi. E fare un piccolo Bed&Breakfast.

Il sogno che non hai realizzato? In toscana avviai un agriturismo, ma mi sarebbe piaciuto creare delle suite in mezzo all’uliveto, fatte come delle serre in ferro e vetro, in modo da poter dormire sotto le stelle…

I tuoi luoghi del cuore a Milano?La colazione nella mia cucina o da Cherry Pit, in piazzale Archinto. Per un pranzo all’aria aperta, La Cantinetta da Luca: cucina mediterranea, saporita e un po’ piccantina.E fuori dalla zona Isola?Ah no, ma io non esco da qui. Non esce nessuno da qui. È un delitto” dice sorridendo Simona. “Mi piace molto la domenica andare in bici sul Naviglio della Martesana che sbuca in Brera dove ci sono le ‘Chiuse’ progettate da Leonardo. Un altro posticino carino per quando ho voglia di stare da sola, da qui si va a piedi, è il Giardino Botanico di Brera.

colombini-manufatti-borse.jpg

I mercatini dell’antiquariato preferiti? San Donato (l’ultima domenica del mese) e Cormano (tutti i sabato mattina).

Su richiesta, Colombini Manufatti organizza anche dei workshop a Milano. Pronti ad imparare a decorare i muri con i rulli?

Follow my travel tips:
INSTAGRAM @tweetandtravel

Antonella Machet

JOURNALIST and STORYTELLER - Sono una giornalista e creo contenuti per siti web, social media e materiali promozionali. Mi piace raccontare storie con le parole, ma anche cogliere atmosfere magiche con la macchina fotografica.
https://tweetandtravel.com/2019/09/12/colombini-manufatti/Colombini Manufatti, Milano
  • Condividi:

No comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti

Tweet and Travel

Iscriviti alla newsletter per accedere alla Tweet And Travel Map.
accedi ora
© 2020 Tweet and Travel - Privacy Policy - Brand & Web Design Miel Café Design - Illustrator Dalit Pessach
crossmenuchevron-down